Seleziona una pagina

PLAY IN | 2017

PLAY IN Arte e territori sonori
PLAY IN è un progetto crossdisciplinare di ricerca sonora nei suoi molteplici linguaggi, selezionato dal bando “ORA! Linguaggi Contemporanei, produzioni innovative” della Compagnia di San Paolo, che ha previsto l’ideazione di opere da parte del collettivo belga Overtoon e la costruzione di un Archivio Sonoro della Città di Saluzzo attraverso una ricerca realizzata dagli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Soleri A. Bertoni”, di Scuola APM (Scuola di Alto Perfezionamento Musicale) e della web radio del C-LAB.
Il progetto si è inserito nella piattaforma artistica start/storia e arte Saluzzo, che, grazie alla direzione artistica di Art.ur e l’organizzazione della Fondazione Amleto Bertoni, ha fatto dell’intera città, uno spazio espositivo multiforme e coinvolgente. Proprio in questa occasione sono state presentate le opere realizzate da Stijn Demeulenaere e Katerina Undo, in collaborazione con il collettivo Overtoon, piattaforma di produzione e diffusione d’arte sonora nella Castiglia di Saluzzo. Sempre nella Castiglia, ha esposto l’artista Marzio Zorio con un’installazione rielaborata in occasione di PLAY IN e creata in collaborazione con la Collezione IGAV – Istituto Garuzzo per le Arti Visive. Nelle sale seminterrate di Casa Cavassa è stato infine proposto l’itinerario di installazioni Territori sonori – presentazione dell’Archivio sonoro.

Installazioni e camminate sonore di Stin Demeulenaere e Katerina Undo

Le opere realizzate da Stijn Demeulenaere e Katerina Undo in collaborazione con il collettivo Overtoon, piattaforma belga di produzione e diffusione d’arte sonora sono il frutto della residenza artistica avvenuta a novembre 2016 a Saluzzo, in concomitanza con il laboratorio di ricerca dei suoni peculiari della città cui hanno partecipato tutti i partner del progetto, tra cui gli Onyx Jazz Club di Matera. Le opere sono state collocate nei camminamenti e nel giardino del castello, offrendo un percorso che, grazie alla tecnologia utilizzata, metterà in dialogo rumori della città e suoni delle creazioni.

Territori sonori – presentazione dell’Archivio sonoro
Il progetto è ideato e organizzato dall’associazione Art.ur, realizzato con gli studenti delle scuole saluzzesi APM (Alto Perfezionamento Musicale) e dell’Istituto Soleri Bertoni, in collaborazione con la web radio del Saluzzo C-LAB.
Un vero e proprio archivio di suoni e rumori è stato allestito nel piano seminterrato della storica Casa Cavassa. Un viaggio nelle sale della splendida residenza e attraverso i suoni peculiari della città, riprodotti e presentati in un allestimento suggestivo.
Così come si è soliti creare una gallery di immagini quale memoria dei territori, l’Archivio Sonoro si caratterizza per essere una mappatura sonora, una gallery di suoni e rumori peculiari e caratterizzanti, in grado di descrivere una città esattamente come lo è una presentazione fotografica.
L’Archivio Sonoro, è un raccoglitore di tracce, un oggetto artistico scultoreo, una cassettiera luminosa e vuota ma colma dei suoni della città.

La Project Room a cura di IGAV
L’Istituto Garuzzo per le Arti Visive – IGAV, che presenta la sua collezione in Castiglia a Saluzzo, in occasione del progetto start/ ha allestito una Project Room dedicata al tema dell’arte e del suono, invitando l’artista Marzio Zorio.

Le opere ideate e realizzate per PLAY IN sono state presentate in una conferenza lo scorso 8 novembre 2017 nell’auditorium di Casa Cava a Matera, Capitale europea della Cultura 2019, grazie alla collaborazione con l’Onyx Jazz Club di Matera.

26/29 ottobre 2016: la piattaforma di ricerca sonora sperimentale
Centro storico, Saluzzo

6 maggio/4 giugno 2017: il percorso espositivo
Castiglia – Piazza Castello / Casa Cavassa, Saluzzo

A cura di: associazione Art.ur
A cura di: Comune di Saluzzo
Con il contributo di: Compagnia di San Paolo (nell’ambito di “ORA! Linguaggi Contemporanei, produzioni innovative”)
Con il patrocinio di: Regione Piemonte
In partenariato con: Scuola APM (Scuola di Alto Perfezionamento Musicale), C-LAB, IGAV Istituto Garuzzo per le Arti Visive, Istituto di Istruzione Superiore “G. Soleri A. Bertoni”, Onyx Jazz Club Matera, Overtoon, Associazione Culturale Origami
Sponsor tecnici: Fondazione Amleto BertoniFlanders State of Art