I love my family | 2018

I love my family – cuneesi istruzioni per l’uso
È una mostra raccontata o meglio una mostra racconto.
È un’esperienza narrativa e coinvolgente.
È un’occasione per ragionare su cosa si dice della città di Cuneo, per analizzarne la personalità.
Cosa sappiamo dei nostri antenati?
Conosciamo la storia delle famiglie che hanno lasciato eredità importanti?
Conosciamo la vita dei personaggi che da qui sono partiti per realizzarsi o che da qui hanno scritto la storia del Paese?
I love my family – cuneesi istruzioni per l’uso, è il racconto della storia di alcuni celebri personaggi e delle loro famiglie. Uomini e donne che hanno contribuito a definire il carattere di Cuneo e che partendo da Cuneo hanno contribuito a scrivere la storia dell’Italia e dell’Europa.
È una mostra in cui sono esposti documenti e opere d’arte appartenute ai protagonisti del passato ma è al contempo un percorso in cui rivive l’atmosfera dei salotti fin de siècle, dei bar di inizio Novecento, degli storici negozi di via Roma sapientemente rievocati da un allestimento coinvolgente. I successi e le difficoltà di chi ha reso celebre Cuneo in Italia e in Europa vengono svelati curiosando nelle loro relazioni e tra le loro passioni per scoprire quali eredità, in termini di identità collettiva, ci trasmettono ancora oggi.
La storia, i luoghi, la moda, la musica, gli aneddoti di una città elegante e posata vengono raccontati attraverso una linea del tempo punteggiata di persone e personaggi, protagonisti di una storia che ci accomuna.
I nomi noti delle vie, delle piazze e dei monumenti della città si collegano, nella memoria dei cuneesi, finalmente ad un volto, ad una vita, ad una storia.
Il titolo I love my family – cuneesi istruzioni per l’uso, rimanda al senso di appartenenza, al sentirsi parte della stessa storia, della stessa famiglia. La memoria e le radici come trampolino per lanciarsi nel proprio futuro, perché senza memoria, non si sogna.
Racconta Laura Facchin, storica dell’arte, che si è occupata delle accurate ricerche storiche in collaborazione con l’architetto cuneese Roberto Albanese e con il giornalista scrittore Carlo Grande: “I personaggi, tutti nati a Cuneo, sono stati selezionati lungo un arco cronologico di oltre un secolo e mezzo di storia: dagli ultimi decenni del XVIII secolo ai primi decenni dopo la Seconda Guerra Mondiale. La ricerca storica, svolta su fonti edite e inedite si è svolta, in svariati casi, grazie a notizie e documenti forniti dai diretti discendenti dei personaggi presenti in mostra”.

La mostra è stata inserita nel palinsesto dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

6 aprile / 24 giugno 2018
Complesso Monumentale di San Francesco, Cuneo

Promossa da: Comune di Cuneo
A cura di: associazione Art.ur
Comunicazione e servizi al pubblico: Kalatà – Progetti per fare cultura
Ricerca storica e testi: Laura Facchin, in collaborazione con Roberto Albanese
Rielaborazione testi e narrazione: Carlo Grande
Con il contributo di: Fondazione CRC
Con il sostegno di: Azienda Agrimontana Spa, Comitato Commercianti via Roma, Il Porticone
Sponsor tecnici: Castelmar impianti elettrici, Oxley piattaforme, Peraria supporting events, Sciarretta Unipolsai assicurazioni, Sola Neon insegne luminose, TPL taglio piegatura lamiere
Media partner: La Guida

foto: Marco Sasia

video: Oliver Migliore